giovedì 26 ottobre 2017

giovedì 19 ottobre 2017

Il bando della seconda edizione di Fogli di poesia per Antonio Verri

Seconda edizione del Concorso
“Fogli di poesia per Antonio Leonardo Verri”
“Il naviglio innocente”

Rivolto agli alunni delle scuole Primarie e Secondarie di primo grado
(Anno Scolastico 2017-2018)

Il concorso è su: http://foglidipoesia.blogspot.it/
 

I - INFORMAZIONI GENERALI

Indizione e destinatari
L’Amministrazione Comunale di Caprarica di Lecce in collaborazione con l’Associazione Culturale Fondo Verri indicono la seconda edizione del Concorso “Fogli di poesia” rivolto agli alunni delle scuole primarie e secondarie di primo grado della Provincia di Lecce, per far conoscere la figura e l’opera del poeta, scrittore e operatore culturale Antonio L. Verri (Caprarica di Lecce, 22 febbraio 1949 – 9 maggio 1993) e per promuovere la sensibilità poetica, la cultura del libro, della lettura, della solidarietà, dell’ascolto reciproco e della condivisione.

Tema
La seconda edizione fa proprio il titolo: “Il naviglio innocente citando un’opera fondamentale del poeta salentino. Il naviglio è per Antonio Verri una “figura retorica”, una “metafora” della letteratura: la grande nave che come un’Arca biblica porta in salvo le parole, i libri, i generi letterari, le esperienze autoriali, l’essenza della cultura.
Il concorso vuole promuovere l’idea di una “poesia pubblica”. Una poesia non solo da leggere, ma una poesia da recitare a voce alta; una poesia “grafica”, manifesto da esporre per le strade delle città.

Finalità
La finalità è quella di condividere con le generazioni più giovani la riflessione sull'importanza della poesia e della cultura nelle relazioni umane e su come il rapporto con la scrittura e con il libro abbiano nel corso del tempo creato i presupposti per la crescita delle comunità umane.
La poesia e la cultura sono l’essenza della Storia, sono coinvolte con la vita e sarà dunque la vita con la sua complessità il tema su cui i ragazzi e le ragazze saranno chiamati a confrontarsi con i loro testi stimolando le loro sensibilità verso forme di solidarietà attiva e creativa, nell’ascolto reciproco e nella condivisione.


II - REGOLAMENTO DI PARTECIPAZIONE

1. Partecipazione al concorso
Il concorso prevede la composizione di una o più poesie. Ogni testo potrà essere realizzato individualmente o in modo corale dal un gruppo di lavoro o dall’intera classe.
La partecipazione al concorso costituisce espressa autorizzazione al trattamento dei dati di cui al presente regolamento ai fini istituzionali (D.lgs.196/2003).

2. Caratteristiche delle poesie
La poesia, originale ed inedita, indicante nominativo dell'alunno, classe e istituto scolastico, comune di residenza, stampata preferibilmente al computer o scritta curando una calligrafia chiara e facilmente leggibile, deve contenere un evidente riferimento ai temi affrontati dal Concorso.

3. Commissione, valutazione delle poesie e nomina dei vincitori
La commissione, composta da cinque membri nominati dall’Amministrazione Comunale di Caprarica e dall’Associazione Culturale Fondo Verri valuterà gli elaborati proposti. La nomina dei vincitori avverrà nell’ambito dell'evento di chiusura fissato per il 25 aprile 2018, in occasione della Fiera di San Marco (una delle più antiche della Tradizione Salentina) che si tiene a Caprarica di Lecce. L’evento finale prevede l’esposizione sui muri della città e la lettura a voce alta di tutti i testi pervenuti al concorso.

4. Utilizzo delle poesie
Le poesie non saranno restituite e nessun ulteriore diritto, oltre al premio di cui all’articolo 6, spetterà agli autori. Tutte le poesie, vincitrici e non, potranno essere pubblicate, esposte e lette in eventi, attività e pubbliche manifestazioni con l’indicazione degli autori e dell’istituto scolastico di appartenenza.

5. Termini e modalità di adesione al Concorso
Per poter aderire al concorso in oggetto è necessario che la scuola (il dirigente dell'Istituto Scolastico, o un/una docente di riferimento) invii una domanda di partecipazione (in allegato al bando).
La domanda, che dovrà indicare il nominativo e i recapiti di un insegnante di riferimento, le classi e le sezioni coinvolte e il numero degli alunni frequentanti, va spedita all'indirizzo di posta elettronica fondoverri@libero.it (specificanto in oggetto: “Concorso Fogli di Poesia”)

6. Termini e modalità di consegna degli elaborati

Gli elaborati dovranno pervenire entro e non oltre il 15 marzo 2018 all’indirizzo di posta elettronica fondoverri@libero.it. Nel messaggio di posta elettronica dovranno essere riportati il nominativo dell’autore o degli autori e la classe di riferimento; i recapiti dell'insegnante di riferimento nonché la denominazione e l’indirizzo dell’Istituto Scolastico. Dovrà altresì essere riportata la seguente dicitura Concorso Fogli di poesia”.

7. Autorizzazione e Liberatorie
Il genitore o l’esercente la potestà sul minore, acconsentendo alla partecipazione, autorizza l'utilizzo e la pubblicazione, sia in versione cartacea sia multimediale della poesia prodotta dal minore per il presente Concorso, nelle forme e nelle quantità stabilite dai promotori, in contesti non lesivi la dignità del minore, a titolo completamente gratuito.
Autorizza altresì l’Amministrazione Comunale di Caprarica e l’Associazione Culturale Fondo Verri, senza necessità di ulteriore liberatoria scritta, a realizzare registrazioni fotografiche, fonografiche e radiotelevisive del minore, se vincitore del concorso, durante l'evento di premiazione finale del Concorso e di diffonderle con varie modalità, ivi compreso il ricorso ai media locali o nazionali e rinuncia a richiedere qualsiasi diritto di ripresa avvenuta durante tale evento.

8. Pubblicazione del regolamento e dell’esito del concorso
Il presente regolamento e l'esito del concorso saranno pubblicati sul blog htpp://foglidipoesia.blogspot.com e su una pagina face book che sarà appositamente creata per il concorso.
L’esito del concorso verrà pubblicato il giorno dopo l’evento di chiusura del concorso e pubblicato sul blog, sulla pagina facebook del concorso e pubblicizzato attraverso un comunicato stampa.

9. Disposizioni finali
La partecipazione al concorso presuppone l'accettazione integrale di quanto disposto nel presente regolamento.
III - RIFERIMENTI
Responsabile del concorso
Responsabili del concorso sono Mauro Marino (3891252739) e Piero Rapanà (327 3246985)
Contatti: Per ulteriori informazioni rivolgersi a: fondoverri@libero.it

Le poesie della prima edizione di Fogli di poesia









Le poesie della prima edizione di Fogli di poesia











Le poesie della prima edizione di Fogli di Poesia











"Fate fogli di poesia" per Antonio L. Verri




Mercoledì 22 febbraio 2017, Caprarica di Lecce 
Caprarica di Lecce ricorda Antonio L. Verri
Antonio L. Verri, il 22 febbraio 2017 avrebbe compiuto 68 anni

“È necessario dare nuova linfa e memoria alla vita, alla militanza culturale e all’opera letteraria del poeta Antonio Leonardo Verri nel suo paese natale che lo vide nascere il 22 febbraio 1949 da Filomena e Raffaele”, questo l’intento dell’Amministrazione Comunale di Caprarica di Lecce che propone un ciclo di iniziative per costruire un progetto duraturo dedicato alla figura umana e letteraria del suo illustre concittadino.
Il Vice Sindaco Paolo Lettere - che segue il programma verriano dell’Amministrazione Comunale -  sottolinea che: “Caprarica vuole riprendere la memoria di Antonio L. Verri, dando respiro ed importanza alla sua figura ed alla sua vicinanza alla comunità di Caprarica, in modo continuo e costante”. In completa sintonia con il Sindaco Paolo Greco, il Vice Sindaco sottolinea che: “Non si tratta di iniziative estemporanee, ma di un programma che faremo diventare stabile negli anni”.
Il Sindaco Paolo Greco ricorda soprattutto la figura di Antonio Verri nella sua comunità e l’importanza di ridare a Caprarica la considerazione, spesso trascurata, dell’importanza della sua opera: “Possiamo dire che oltre ad essere Città dell’Olio, siamo anche Città del Poeta. Dobbiamo, come per l’olio, farlo sapere ed esserne fieri ed orgogliosi custodi e divulgatori. Per poterlo fare dobbiamo conoscere le nostre eccellenze e metterle al centro della promozione del nostro territorio e della nostra comunità”.

Il primo appuntamento - che è stato preceduto da un piccolo ciclo di lezioni spettacolo sulla scrittura e il lavoro culturale del poeta nelle scuole di Caprarica - mercoledì 22 febbraio, giorno del compleanno del poeta che quest’anno avrebbe compiuto 68 anni, un incidente stradale lo tolse alla vita il 9 maggio del 1993.

Al mattino, alle 11.00, presso la Scuola Primaria e Secondaria, di via Risorgimento, sarà posta una targa commemorativa, primo passo verso il processo di intitolazione della Scuola ad Antonio L. Verri alla presenza dei rappresentanti del Fondo Verri, del Sindaco e della Dirigente Scolastica. A seguire, la presentazione della prima edizione del “Premio Fogli di poesia per Antonio L. Verri” indetto dall’Amministrazione Comunale e dall’Associazione Culturale Fondo Verri a cura del poeta Antonio Cotardo, anch’egli di Caprarica di Lecce.
Il concorso è rivolto, solo per il primo anno, alle scuole di Caprarica. Nel corso degli anni si aprirà per associarsi in prospettiva al “Concorso Internazionale Matiah Eckhard” di Montpellier (Francia) destinato ai giovani poeti e compositori dai 12 ai 25 anni.
Il Concorso ha la finalità di promuovere la riflessione sull'importanza delle relazioni umane attraverso l’idea di una poesia coinvolta con la vita e attraverso l'elaborazione di testi poetici sui valori della libertà, dell’identità, della cultura contadina, dell’integrazione,dell'educazione.

Nella serata, alle 19.00, presso la Sala “Antonio Verri”, nei Giardini della Scuola dell’Infanzia, l’incontro con la cittadinanza con gli interventi del Sindaco Paolo Greco, di Luigi Verri (fratello di Antonio) e Maurizio Nocera. A seguire il recital “Fate Fogli di Poesia Poeti” per le voci di Piero Rapanà, Simone Giorgino, Antonio Cotardo e le musiche di Rocco Nigro e Emanuele Coluccia.
***
Il prossimo appuntamento è fissato per il 25 aprile2017 in occasione dell’annuale “Fiera di San Marco”, che dalla metà del secolo scorso invade piacevolmente le strade di Caprarica di Lecce, con la premiazione delle poesie del concorso “Fogli di poesia” e l’affissione per le strade di Caprarica di manifesti con i versi prodotti dai ragazzi, per fare di Caprarica la “Città del Poeta” con nel corso dell’anno eventi dedicati ai poeti e alla poesia per dare continuità al ricordo di Antonio L. Verri.

***

Antonio Leonardo Verri scrittore, giornalista, operatore culturale, è stato uno degli intellettuali salentini più importanti e prolifici nel periodo compreso fra i tardi anni Settanta e i primi Novanta del Novecento. La sua opera è attualmente al centro di una riscoperta che coinvolge non solo docenti e ricercatori universitari interessati ad avviare un processo di adeguata sistemazione critica, ma anche scrittori, artisti e critici militanti che gli hanno reso omaggio attraverso incontri, dibattiti, letture pubbliche di testi anche inediti, spettacoli teatrali ispirati dalle sue opere, mostre, ecc.
Verri, attraverso la frenetica sperimentazione stilistica che caratterizza le sue opere e il dibattito da lui stimolato nelle numerose riviste di cui fu promotore, è stato il primo scrittore a introdurre nella letteratura salentina le istanze del postmodernismo su cui ci si iniziava a confrontare a livello nazionale e internazionale, con l’evidente obiettivo di aggiornare e di far interagire la nostra tradizione letteraria con i più vitali fermenti culturali dell’epoca. L’attività di Verri si caratterizza, inoltre, per la costante valorizzazione della cultura locale, sia attraverso l’infaticabile promozione di artisti salentini – scrittori, pittori, musicisti già noti o emergenti – sia attraverso lo studio di vicende e fenomeni caratteristici della nostra storia e del nostro patrimonio culturale.
Il 9 maggio del 1993, un incidente stradale lo tolse alla vita e alla sua famiglia e ai suoi tanti sodali, divenuti orfani di quel Naviglio che tutto poteva contenere.

giovedì 10 marzo 2016

Il vero senso della vita



Riflessioni sulla manifestazione (di venerdì 26 febbraio) presso l’Associazione “Barriere al vento” - Galatina
degli alunni della classe III B dell'Istituto Comprensivo “G. Marconi” di Neviano

Ero molto contento di partecipare alla manifestazione perché sapevo che sarebbe stato un momento di riflessione, ma non mi sarei mai aspettato di partecipare a una vera e propria occasione di socializzazione, di amicizia, e di scoperta di un mondo nuovo, che non avevo mai esplorato. Un mondo in cui si capisce il vero senso della vita: relazionarsi con gli altri. E’ stato bello partecipare ai laboratori.  Sono rimasto sbalordito da come, in modo semplice, si possa trasformare una poesia in gesti, suoni, movimento. In quelle officine si respirava un clima di pace, amicizia, amore e serenità. Pensavo che la giornata si sarebbe concentrata sulla lettura delle poesie, invece sono rimasto sorpreso dalle persone, dall’accoglienza e dall’organizzazione della manifestazione. 
Lorenzo Marra  

Sapevamo che l’esperienza a Galatina poteva insegnarci tanto e così è stato. Io ero molto serena, perché avevo già partecipato ad un’iniziativa simile a Matino. All’inizio ero un po’ disorientata, ma sono bastati cinque minuti per accorgermi della bellezza delle persone che mi circondavano. C’era una ragazza di nome Luigina, che si è presentata in un modo che mi ha stupito molto per la sua spontaneità.
Mi sono divertita tanto; ho partecipato con la mia classe ad un laboratorio di danza. Eravamo l’uno accanto all’altro in un grande cerchio e siamo rimasti tutti sorpresi di come si potesse dar forma al pensiero con un gesto.
Aurora Cuppone

Ero molto emozionato all’idea di partecipare alla premiazione del concorso, anche se pensavo che avrei trovato una piazza con un signore sul palco, pronto a blaterare per ore fino ad annoiarci. Invece ho avuto un bidone, perché quando sono arrivato in quel capannone industriale e ho visto i ragazzi, mi è tornato alla mente il ricordo della bella esperienza che avevamo avuto con gli “Amici di Nico”. Mi sono emozionato quando, durante la premiazione, hanno pronunciato il mio nome e quello del mio compagno Simone.
Iulian Potcovariu